Lavanda nel Lazio

Pensando alla lavanda e alla possibilità di visitare i campi di questa pianta viola, pensiamo subito alla Provenza. In realtà ormai si stanno diffondendo anche in Italia ma parleremo in questo specifico articolo dei lavandeti nel Lazio. Ritroviamo i campi spesso nelle aziende agricole ed agriturismi che coltivano questa pianta per le sue tante proprietà: per il suo olio essenziale che viene utilizzato in ambito erboristico e cosmetico oppure per produrre alcuni tipi di cibo come ad esempio panettoni, candele, sacchetti profuma biancheria.

La Lavanda è una pianta erbacea che può raggiungere un’altezza di 50 70 cm. Durante giugno e luglio all’apice degli steli fioriscono piccoli fiorellini bilobati, tubulari, blu-violetti riuniti in pannocchie portate all’apice degli steli, che diffondono nell’aria il loro forte profumo.

Le sue caratteristiche sono foglie di colore verde-grigiastro e di forma allungata e stretta. Fiori piccoli, di colore violetto e riuniti in spighe all’apice dei fusti, fioriscono da Giugno a Settembre. Foglie e fiori emanano un caratteristico profumo aromatico e persistente.

Il Lavandeto di Roma

Il Lavandeto nasce come azienda agricola in conversione biologica. Ospita un campo di Lavanda Angustifolia Officinale e un campo più piccolo con la Lavanda Ibrida, conosciuta anche come Lavandino. Il lavandino viene coltivato in Provenza.

Cosa fare al Lavandeto

Fare una visita e rilassarsi nei tanti punti relax messi a disposizione dall’azienda agricola. Possibilità di prenotare dei servizi fotografici. Eventi e aperitivi pic-nic anche per celiaci. Si possono organizzare feste per bambini e laboratori. Tanti eventi sportivi come corsi di yoga e pilates. Oltre a queste iniziative, la Festa della Lavanda, un’occasione per visitare il campo, aperto al pubblico durante il fine settimana. L’appuntamento durante l’anno in genere a Giugno. Il biglietto è acquistabile online.


Cosa c’è nel Lavandeto

I visitatori e le visitatrici possono annusare e osservare le magnifiche piante di lavanda, ma anche approfondire ciò che offre l’azienda. Trovate un’area food di specialità romane e uno spazio riservato ai più piccini. Numerosi stand espositivi per conoscere i prodotti a base di lavanda offerti, dalle candele, ai sacchetti fino ad arrivare ai cuscini. Durante i giorni della Festa, intervengono con dimostrazioni pratiche. Ceramiste, naturopati, erboriste, pittrici e artigiane che svolgeranno i loro lavori e la loro arte nella splendida cornice dai toni viola.


Per partecipare, è necessario acquistare un biglietto, direttamente sul sito del lavandeto. Nel titolo di ingresso compaiono già la data e l’orario in cui è prevista la visita. Il costo del biglietto costa 8 euro per gli adulti e 5 per i bambini di età compresa fra i 4 e i 9 anni. Per aggiornamenti vi invitiamo sempre a visitare il sito dell’azienda.


Dove si trova?

Il lavandeto si trova nella zona del Divino Amore, nella periferia a sud della capitale. Se lo si vuole raggiungere è possibile farlo anche con i mezzi pubblici. Potete prendere l’ autobus della linea 702 (con partenza da Laurentina) e 074 (con partenza da Fonte Laurentina). Percorrere una quindicina di minuti minuti a piedi.

Per arrivare con i mezzi privati, che possono essere lasciati in sosta nel parcheggio gratuito del lavandeto. Dal Grande Raccordo Anulare, prendere la via Ardeatina in direzione di Via dei Casali di Porta Medaglia e poi fino a via Giovanni Gregorio Mendel.

Per info visitate il sito Lavandeto di Roma

Il Lavandeto della Tuscia Viterbese

Uno dei più bei lavandeti nel Lazio si trova nel territorio della Tuscia viterbese, che come suggerisce il nome si trova in provincia di Viterbo, puoi trovare alcuni campi di lavanda in fiore. Precisamente ti consigliamo l’azienda agricola biologica di Lucia Gubbiotti, si trova nella località San Giuliano, a Tuscania, in provincia di Viterbo.

Lavanda della Tuscia di Lucia Gubbiotti (Tuscania)un antico casale del 1400 dove vivevano dei frati lavoratori, riconvertito ad Ostello. Si trovapoco fuori il centro di Viterbo. Un luogo dove soggiornare per rigenerarsi, tra piscina e maneggio.

Dove si trova?

Si trova il Loc. San Giuliano Tuscania (VT) raggiungibile solo con mezzi privati. Nelle vicinanze vi consigliamo di visitare il borgo di Tuscania. Il lago di Bolsena e i vari borghi.

Cosa fare al Lavandeto

C’è una piccola boutique dove poter anche acquistare prodotti a base di lavanda. Oli essenziali, creme per il corpo, saponi, diffusori per gli ambienti e tanto altro.

Qui i campi di lavanda sono qualcosa di meraviglioso e i titolari consentono l’accesso libero presso la loro azienda. Abbiamo trovato anche delle graziose biciclette per scattare fotografie. Ovviamente con i toni del viola e del lilla e dei cestini in vimini con della lavanda.

Cosa produce il Lavandeto

Produce olio essenziale di lavanda (LAVANDULA ANGUSTIFOGLIA MILL) volgarmente detta lavandino grande. Questo senza l’impiego di sostanze chimiche, siano esse concimi, diserbanti e prodotti fitosanitari. Mentre la raccolta delle infiorescenze viene fatta esclusivamente a mano, l’estrazione dell’olio essenziale viene eseguito mediante procedimenti di distillazione in corrente di vapore. Questo dai fiori dopo poche ore dalla raccolta, preservandone le caratteristiche e peculiarità.

Festa della Lavanda

Podere dell’Arco Country Charme (Viterbo), dove potrete anche andare a cavallo, grazie alla scuola di equitazione ASD Podere dell’Arco Horse Club. L’azienda oltre alla lavanda, coltiva erbai ed olivi.

E’ stato piantato un frutteto con varietà antiche di mele, susine, pere, nocciole, mandorle e melograni. Si è aggiunto anche un piccolo appezzamento di fragole e more.

La Piantata (Arlena di Castro), dove vi consigliamo di soggiornare e scegliere di dormire su una casa sull’albero circondati da campi di lavanda.