Torino con bambini

Torino, città a misura di bambino

Torino è una delle mete italiane più ambite, soprattutto da parte delle famiglie, che ha ottenuto nel 2007 il riconoscimento da Legambiente di “città a misura di bambino”.

Come muoversi a Torino

Torino si presta ad essere visitata a piedi, servendosi dei mezzi pubblici solo per gli spostamenti più lunghi.

La metropolitana collega perfettamente la città da un capo all’ altro, ed è la prima in Italia ad adottare il sistema VAL, Veicolo Automatico Leggero, senza personale a bordo e progettata in modo da garantire la massima sicurezza attraverso un sistema di Controllo Automatico dei Treni (ATC). 

Se i vostri bimbi sono piccoli, armatevi di passeggini, Torino è piena di viali e portici dove potrete passeggiare in tutta libertà senza correre rischi.

Un’altra validissima alternativa è visitare la città a bordo dei bus rossi di City Sightseeing.

City Sightseeing Torino propone diversi itinerari che permettono di conoscere il centro città e i principali musei, oltre la collina che si affaccia sul Po con il Parco del Valentino, Borgo e Rocca Medievale. A bordo un audio-guida in 9 lingue (di cui 2 adatte per i bambini) spiegherà storia, curiosità e cosa si vede lungo il percorso. La formula Hop-on Hop-off (letteralmente ‘Sali e Scendi’) consente di salire e scendere ogni volta lo si desideri, sempre con lo stesso biglietto; i biglietti hanno validità di 24, 48 o 72 ore.

Capolinea di questi bus è Piazza Castello, dove si affaccia Palazzo Reale, la prima e più importante residenza sabauda in Italia, in pieno centro, buon punto di partenza per scoprire le principali attrattive storico-architettoniche di Torino.

Torino con bambini
Torino con bambini

Parco del Valentino

Una delle fermate in bus che abbiamo apprezzato è il Parco del Valentino, il più antico e noto parco pubblico della città. Situato sulla sponda del Fiume Po. Si possono fare giri in bici, visitare il castello, l’orto botanico, prendere il battello per navigare il fiume o offrire una nocciolina agli adorabili scoiattoli che lo popolano.

Un’ attività da proporre ai bambini durante una gita a Torino è divertisi a cercare le installazioni del giardiniere e artista Rodolfo Marasciuolo.

Sparse tra le aiuole della città, si possono trovare al momento 11 opere, diventate simbolo della città. Girando per il parco del Valentino, ci possiamo imbattere in un pescatore che riposa su una panchina nei pressi di un ruscello, mentre un gatto ruba i pesci pescati, ammirare aironi che sembrano reali nel Giardino Roccioso, vicino ad un pozzo si può notare un ranocchio che spunta fuori dal secchio, con tanto di coroncina oppure sederci vicino a due Lampioni Innamorati che si accendono di sera.

Nel Parco del Valentino si trova un borgo costruito nell’ 800, con l’obiettivo di ricreare un paese in tipico stile medievale. Sfortunatamente non abbiamo potuto visitarlo all’interno perchè rimarrà chiuso al pubblico, per interventi di riqualificazione, per tutto il 2025.

Dinosauri La terra dei giganti
Torino con bambini, dinosauri, la terra dei giganti

Mostra Terra dei giganti

Se volete fare un salto nel tempo, alla stazione Porta Nuova di Torino, presso la Sala degli Stemmi, è ospitata una mostra che piacerà a tutta la famiglia. La mostra, Dinosauri Terra dei Giganti, è interattiva e adatta ai fan dei dinosauri di ogni età.

La mostra è partita proprio da Torino, dove fino al 30 giugno 2024, sarà possibile vedere ben 20 dinosauri che prendono vita, a dimensione reale, vederli muovere, aprire le fauci e sentire il loro verso e addirittura vederli respirare. E’ un’esperienza coinvolgente per grandi e piccini, che si troveranno catapultati nell’era giurassica. I bambini avranno anche la possibilità di trasformarsi in paleontologi, con pennelli e caschetti partecipare agli scavi alla ricerca di fossili. Molto divertente è anche il green screen dove vi vedrete piccoli piccoli in uno schermo, in mezzo ai dinosauri e al loro habitat.

I bambini delle elementari potranno approfondire la storia dei dinosauri con i pannelli espositivi con didascalie molto semplici.

Per la visita alla mostra non occorre alcuna prenotazione, basta recarsi presso la biglietteria e accedere.
I bambini fino ai 3 anni non pagano. Mostrando in cassa la tessera di ITALIAPICCOLIPASSI o VIVIPARCHI è possibile acquistare i biglietti ridotti:

– €10 anziché €14.50 per adulti, €7 anziché €9 per bambini dai 4 ai 17 anni (giorni infrasettimanali)

– €12 anziché €16.50 per adulti, €8 anziché €10 per bambini dai 4 ai 17 anni (weekend e festivi)

Planetario di Torino

Un’ altra delle nostre tappe a Torino è stato il Planetario, perfetto per i bambini amanti dell’ astronomia. Raggiungibile in auto in 30 minuti da Torino centro, situato sulla collina di Pino Torinese.

Si tratta di un museo interattivo dove è possibile giocare, sperimentare, scoprire, “saltare” sulla luna, “camminare” sulle stelle.

Ogni primo weekend del mese è in programma Lo Spazio ai Bambini con un laboratorio per bambini tra i 6-11 anni.

Conviene acquistare i biglietti online qualche giorno prima perché i posti sono limitati, consultate il sito ufficiale per verificare gli orari di apertura e gli eventi speciali: Planetarioditorino.it

La visita dura circa un’ora e mezza di cui un’ora visita libera e 30 minuti la proiezione.

Molto apprezzato dai bambini è stato entrare in una grande sfera rossa, sedersi sotto un grande schermo sul soffitto che simula il cielo stellato, viaggiare tra le stelle, osservare i pianeti e le galassie. Durante la proiezione è indispensabile tenere i telefoni spenti perché la luce degli schermi disturba la visione. Dalla propria poltrona si riesce a vedere il cielo con le costellazioni per un affascinante viaggio nel tempo e nello spazio. All’ interno ha 98 posti a sedere e il moderno sistema di proiezione digitale viene accompagnato dalle spiegazioni di un membro dello staff.

Altre tappe da non perdere a Torino con bambini

Per altri consigli e se volete seguire le nostre gite in giro per l’Italia e per il mondo, seguiteci su Instagram.

Vale e i piccoli viaggiatori