Non potevo non concludere questa serie di articoli sulle bellezze del trapanese con uno sguardo alle meravigliose Isole Egadi, una meta molto interessante da vedere con i bambini. Questo arcipelago è considerato uno dei più belli di tutto il mediterraneo ed è caratterizzato da mare cristallino, che è di un colore blu oltremare inconfondibile, natura incontaminata, paesaggi mozzafiato e ritmi lenti e rilassati. Inoltre offrono molte attività per trascorrere una giornata divertente in famiglia.

Isole Egadi con i bambini

Tutti a bordo, si salpa dal porto di Trapani!

Per poter visitare Levanzo e Favignana noi abbiamo optato per un’escursione, trovata sul sito www.getyourguide.it , di una giornata che prevedeva la partenza in traghetto dal porto di Trapani, in via ammiraglio Stati, una prima sosta di quasi quattro ore a Favignana e una sosta di quasi due ore a Levanzo. Come ho già detto in un precedente articolo, prendere un’imbarcazione per i bambini è sempre una gioia, soprattutto per coloro che non hanno molte occasioni di fare quest’esperienza.

Alle isole Egadi con i bambini: Favignana e le sue spiagge

Favignana è un piccolo gioiello: Passeggiando per le viuzze del suo centro storico si ha l’impressione di essere catapultati in un film degli anni ’60 e si respira proprio un’atmosfera serena e rilassata. Inoltre le sue coste sono caratterizzate da numerose spiagge che si possono visitare noleggiando le biciclette: C’è la spiaggia del Bue Marino, molto amata da chi è solito a tuffarsi dalle scogliere, c’è Cala Rossa con il suo connubio tra sabbia bianca e acqua limpida e poi c’è Cala Azzurra, la più frequentata dalle famiglie per la sua sabbia finissima.

Isole Egadi con i bambini

La tonnara di Favignana e la visita richiesta proprio dai bambini

Un altro luogo da visitare alle isole Egadi con i bambini è la tonnara della famiglia Florio. Sono stati i nostri figli a proporci questa visita e non sapevamo proprio cosa aspettaci e invece è stata davvero molto interessante: la guida ci ha spiegato come questa industria sia stata per gli abitanti di Favignana un’occasione di riscatto dalla povertà, ci ha spiegato come nel tempo si sono evoluti i metodi di pesca e ci ha mostrato i diversi tipi di imbarcazioni che venivano usati, ci ha spiegato le varie fasi della preparazione del tonno in scatola e ci ha detto che proprio qui era stato inventato il metodo di conservazione sott’olio. I ragazzi hanno ascoltato tutto molto volentieri. Inoltre la tonnara è molto bella anche dal punto di vista architettonico: costeggiata dal mare, con grandi arcate e soffitti alti sui quali svettano le ciminiere.

Per info: www.visitsicily.info

Levanzo: un quadro bianco e blu

Levanzo è un’isola stupenda e selvaggia dove il tempo sembra essersi fermato: le strade non asfaltate costeggiano le case bianche dei pescatori in un paesaggio incorniciato dal verde della rigogliosa vegetazione e dal turchese del mare. Visto il poco tempo abbiamo fatto una passeggiata tra le sue viette e poi ci siamo immersi nelle sue irresistibili acque limpide dove ci siamo divertiti a fare i tuffi dagli scogli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *